con l’asd Kardines la 100 Km. per Gianca dal 22 al 24 aprile

Eventi e Manifestazioni — scritto da il 14 aprile 2018

Dopo il successo degli anni precedenti, i soci di Kardines ASD cammineranno nuovamente per Gianca lungo la via Francigena.

Giancarlo Volpato, diventato tetraplegico in seguito ad un incidente di gioco durante una partita di rugby, sarà idealmente a fianco e nel cuore dei 20 camminatori che hanno colto la sfida per un’esperienza motivazionale e di grande crescita personale: coprire la distanza di 100 km in soli tre giorni a passo di nordic walking.

 

Una distanza impegnativa, considerando che molti di loro sono alla prima esperienza, ma ognuno secondo le proprie capacità fisiche personali, uscendo dagli schemi della pura prestazione, seguirà l’itinerario “lentamente” come un vero pellegrino, lungo alcune tappe della Via Francigena e un tratto del Sentiero della Via Barlettaia in Toscana.

 

In accordo con LA COLONNA Associazione Lesioni Spinali ONLUS, questa camminata è dedicata a Giancarlo “Gianca” Volpato e siamo onorati di poter contribuire in qualche modo a promuovere e far conoscere questa Associazione nelle località attraversate durante la camminata.

 

Giancarlo, miranese, assieme ad un gruppo di amici ha fondato l’Associazione LA COLONNA che si occupa del problema delle lesioni spinali, raccogliendo il maggior numero di informazioni su questa patologia che pubblica costantemente nel sito www.lesionispinali.org.

LA COLONNA ONLUS ha l’obiettivo di finanziare la ricerca scientifica con le cellule staminali per la cura alle lesioni al midollo spinale e contribuisce con donazioni a migliorare la qualità di vita delle persone con lesioni al midollo spinale nel nostro territorio.

 

La lunghezza totale dell’itinerario è di circa 100 chilometri ed i 20 Walkers di Kardines ASD lo percorreranno in 3 giorni con la tecnica di camminata di Nordic Walking.

 

Per affrontare questa “sfida”, i partecipanti hanno sostenuto un adeguato allenamento con preparazione e consapevolezza dei propri mezzi; tra loro anche alcuni Istruttori certificati FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) secondo il programma della SINW (Scuola Italiana di Nordic Walking).

 

Giancarlo sarà costantemente connesso con i Walkers di KARDINES, i quali potranno fargli vivere il percorso attraverso racconti e immagini dei luoghi visitati e attraversati.

 

 

La Toscana accoglierà anche quest’anno i camminatori su un itinerario con due percorsi diversi ma uniti tra loro da riferimenti storico-iconografici: alcune tappe della Via Francigena Toscana mai attraversate nelle precedenti edizioni, e un tratto del Sentiero della “Via Barlettaia”.

 

Il territorio sarà una continua scoperta di paesaggi suggestivi, scenari e panorami mozzafiato, in contatto diretto con una natura incontaminata e la cultura del nostro Paese.

Verranno attraversate pievi romaniche, piccoli borghi medievali, cittadine ornate di mura e torri, assaporando ogni angolo e scoprendo ogni minimo dettaglio, come solo il cammino può permetterci di fare.

 

La Via Francigena è l’antico tracciato che dal Nord-Ovest dell’Europa permetteva di raggiungere Roma già all’epoca del Sacro Romano Impero di Carlo Magno re dei Franchi. Ma fu l’arcivescovo di Canterbury Sigerico nel 990 a redarre un preciso resoconto delle tappe, di ritorno da Roma dopo aver ricevuto l’investitura papale (pallium), rendendo così possibile la ricostruzione del percorso probabilmente più battuto intorno all’anno Mille.

In Europa si aggiunsero nei secoli a seguire molteplici alternative portando a definire una fitta ragnatela di collegamenti che il pellegrino percorreva a seconda della stagione, della situazione politica dei territori attraversati, delle credenze religiose legate alle reliquie dei Santi.

 

Il Sentiero della “Via Barlettaia”, che quest’anno verrà percorso per la prima volta, prende in nome da una direttrice che già nel XIV sec. univa il Monte Amiata con Montepulciano e la Val di Chiana, incrociando in Val d’Orcia la Via Francigena, transitando dalle Briccole, dal rifugio di Spedaletto e, in basso, tra Monticchiello e Corsignano, l’attuale Pienza.

La “barletta” è il piccolo contenitore in legno prodotto dagli artigiani amiatini usato dai viaggiatori per l’indispensabile scorta di acqua; raffigurata attaccata al bastone del viandante, e costituisce il richiamo iconografico alla via dei pellegrini.

 

 

KARDINES ASD ringrazia per la concessione del loro patrocinio e supporto

le Amministrazioni del Comune di Mirano e di San Miniato, San Gimignano, San Quirico d’Orcia, Radicofani e Montepulciano (località di inizio e arrivo delle tappe del percorso)

e l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEFV);

 

Per il contributo e supporto tecnico si ringraziano

AICS Associazione Italiana Cultura e Sport – Comitato Provinciale di Venezia,

SINW Scuola Italiana Nordic Walking

e le aziende ENJOY Idee in Movimento di Campagna Lupia (Venezia),

DUELLE PROMOTIONS di Zenson di Piave (Treviso),

BIOVITA WHY SPORT di Sarcedo (Vicenza)

SPORT62 di Noale (Venezia)

FATTORIA PIEVE A SALTI di Buonconvento (Siena)

 

Informazioni delle TAPPE della Camminata “100KM per GIANCA 2018”

 

22 Aprile    DOMENICA    1^ TAPPA    da SAN MINIATO a GAMBASSI a SAN GIMIGNANO

due tappe della Via Francigena in una sola

1^ parte – da SAN MINIATO a GAMBASSI

La partenza è prevista dal Convento di San Francesco per proseguire poi sui crinali collinari della Val d’Elsa, disseminata di castelli, rocche, ospitali, complessi abbaziali, sorti  proprio sul passaggio dei pellegrini; sul percorso di Sigerico si incontrano due Submansiones: la Pieve di Coiano, con la ripida scalinata in pietra, e la Pieve di Santa Maria a Chianni, riedificata nel XII secolo; in breve si giunge a Gambassi, con le sue acque termali e la chiesa del Cristo Re.

2^ parte – da GAMBASSI a SAN GIMIGNANO

dalla chiesa del Cristo Re di Gambassi si entra nella Val d’Elsa, passando per il Santuario di Pancole, prima di risalire verso il borgo di Collemucioli, con un tratto di selciato medievale, e da qui alla Pieve di Cellole; quindi si sale verso le 15 torri di San Gimignano, una delle mete più frequentate della Toscana, il suo profilo assume un sapore diverso se viene raggiunta a piedi; l’arrivo della tappa è in Piazza della Cisterna.

 

23 Aprile    LUNEDI’          2^ TAPPA    da SAN QUIRICO D’ORCIA a RADICOFANI

con partenza dalla Chiesa della Collegiata di San Quirico d’Orcia, è una tappa caratterizzata da salite e discese lungo brulle colline, nell’incanto dei panorami della Val d’Orcia; la prima perla della giornata è Vignoni Alto, un villaggio fuori dal tempo che preannuncia Bagno Vignoni, con la straordinaria vasca termale nella piazza; si prosegue per Castiglione d’Orcia, con la torre della Rocca di Tentennano; un lungo tratto in saliscendi nelle valli dei fiumi Orcia e Paglia accompagna i camminatori all’antico ospitale Le Briccole; da qui si sale fino alla chiesa di San Pietro a Radicofani, famosa anche per la sua fortezza.

 

24 Aprile    MARTEDI’      3^ TAPPA    da MONTEPULCIANO a SAN QUIRICO D’ORCIA

partendo dalla Piazza Grande di Montepulciano, si scende alla Chiesa di San Biagio e si continua passando vicino alla “Buca del Beato”; raggiunto Monticchiello, splendido borgo medioevale che si affaccia sulla Val d’Orcia e famoso per la sua strada di cipressi, il percorso prosegue per il Sentiero del Latte di Luna, una strada bianca molto suggestiva tra i poderi Casalpiano e Lucignanello, e arriva a Pienza entrando da Porta al Ciglio; attraversata quella che Pio II chiamava la “Città Ideale”, si scende verso la Pieve di Corsignano, continuando verso la Cappella della Madonna di Vitaleta, simbolo della Val d’Orcia e tutelata dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità; pochi chilometri e si entra a San Quirico da Porta ai Cappuccini raggiungendo la Chiesa della Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta, termine della camminata di 100km dell’edizione 2018.

 

Kardines Associazione Sportiva Dilettantistica ha come obiettivo la divulgazione delle discipline di Nordic Walking e Camminata Sportiva nel territorio del Miranese, della Riviera del Brenta e della Città Metropolitana di Venezia.

E’ costituita da circa 300 Soci che partecipano con impegno e costanza alle proposte di allenamento, incluse le attività di associazionismo durante i fine settimana.

Kardines ASD collabora con le Amministrazioni dell’Unione dei Comuni del Miranese, dei Comuni della Riviera del Brenta, Istituti di Scuola Primaria e Secondaria, Ordine dei Medici della Provincia di Venezia,  ULSS 3 Serenissima, CSM sede di Mirano e Venezia, CAI Mirano, FIAB Mestre e Mirano, Gruppo Diabetici Mirano, Associazione Parkinsoniani Veneziana, La Colonna ONLUS, Confcommercio del Miranese, Pro Loco dei Comuni del Miranese, ecc.

Tel.  +39 349 460 26 67

email:  info@kardines.it

facebook : KARDINES Nordic Walking   KARDINES Walking Camminata Sportiva


Tags:

Lascia un tuo commento

Trackbacks

Lascia un Trackback
Nordic Walking Time su Facebook

Le nostre foto su Flickr

    DSCN0928DSCN0898DSCN0862DSCN0806DSCN0779DSCN0768DSCN0813DSCN0751DSCN0746DSCN0728DSC_0672DSCN0693DSCN0678DSC_0735DSCN0658DSC_0700DSCN0605DSC_0667DSC_0737DSC_0663