Straordinaria impresa a piedi dell’istruttore Lucio Dorz – l’Alta Via d’Europa 2

Personaggi — scritto da il 30 Agosto 2012
Gli istruttori e i praticanti della Scuola Italiana di Nordic Walking, è risaputo, sono persone speciali, prova ne è che durante il mese di agosto, tale Lucio Dorz di Feltre, falegname ed istruttore di nordic walking, conosciuto per le sue escursioni sempre azzeccattissime, ha compiuto un’impresa pazzesca.
Ha percorso i QUARANTAMILA metri di dislivello dell’ ”Altavia Europa 2, che le tabelle dicono fattibile in ventidue giorni circa, in soli cinque giorni mezzo !!!
Per chi non la conoscesse vediamo un po’ di cosa si tratta con l’aiuto della pubblicazione della Provincia di Belluno – ALTA VIA EUROPA 2 da Innsbruck a Bressanone a Feltre – a cura di Italo Zandonella Callegher:

Un’ Alta Via Europa nel senso reale della parola, dove si cammina in territorio austriaco da Innsbruck fino al Brennero, in quello dell’Alto Adige dal Brennero a Bressanone (ma in realtà fino al Gruppo del Sella), poi in terra veneta fino a Feltre.
Un itinerario fantastico in 22 tappe, lungo circa 340 chilometri e che ci impegnerà per oltre 130 ore di cammino.
Come un prestigioso trekking in Nepal, se non di più.
E tutto ciò fra le montagne della vecchia Europa.
Questo è stato reso possibile concretizzando il progetto “Intervento per la valorizzazione di itinerari escursionistici alpini e transfrontalieri. Il sistema delle Alte Vie Alpine: Alta Via Innsbruck-Bressanone-Feltre”, nell’ambito del programma comunitario “Interreg IIIA Italia-Austria 2000-2006”.
Grazie a questo progetto è stato possibile “assemblare” le due Alte Vie che si sviluppano a nord delle Dolomiti, praticamente vergini, con quella più collaudata e datata conosciuta, fin dalla fine degli anni Sessanta del secolo scorso, con il nome di Alta Via delle Dolomiti n. 2 o Alta Via “delle Leggende”.
Un matrimonio fra culture diverse, ma unite dalla stessa passione: quella per le montagne, per le sue valli, per la sua gente”
L’impresa che non ha avuto nessuna preparazione atletica particolare né una dieta specifica da seguire è stata così incredibilmente avvincente da essere seguita giorno per giorno dagli amici trepidanti tramite la rete su Facebook https://www.facebook.com/groups/495646473797068/ e finire sia su “Il Gazzettino” che sul “Corriere delle Alpi” con titoloni.
Il protagonista, vera anima libera, non è nuovo a record in montagna che raggiunge con naturalezza puramente per passione e per il gusto di sfidare se stesso nell’ambiente naturale che più ama.
Al passaggio domenicale di passo Cereda al quinto giorno, è stato accolto, incredulo e un po’ commosso, dall’Amministrazione comunale di Sagron-Mis e da una rappresentanza festante dei suoi fans .
Un’impresa che lascia senza parole. Tutte le anime devono trovare la propria via.
Complimenti caro Lucio anche da parte di tutta la Scuola Italiana Nordic Walking.
(Pino Dellasega e Fabio Moretti)



Tags: , , , , ,

    2 Commenti

  • claudio ha detto:

    Bravissimo e complimenti. Ho sempre sostenuto che il NW non si deve relegare alle sole uscite, per cosi’ dire fuori porta. Ovviamente passione allenamento e voglia di farlo. Ciao ed ancora BRAVO

  • ezia ha detto:

    Ciao! Senza parole!!! Perchè ammaliata,stregata,colpita da tanto entusiasmo,coraggio,forza,resistenza.Bravo,bravo,bravo Lucio!Sei un grandissimo campione e di esempio per tutti noi.Ce ne fossero tanti di giovani come te!…Grazie per trasmetterci così belle emozioni.Ezia

Lascia un tuo commento

Trackbacks

Lascia un Trackback
Nordic Walking Time su Facebook

Le nostre foto su Flickr

    DSCN0928DSCN0898DSCN0862DSCN0806DSCN0779DSCN0768DSCN0813DSCN0751DSCN0746DSCN0728DSC_0672DSCN0693DSCN0678DSC_0735DSCN0658DSC_0700DSCN0605DSC_0667DSC_0737DSC_0663